Menu

Mascarimirì

il 28 Maggio, dalle ore 21:00

mascarimiri

Dalla pagina ufficiale su FB:

 Mascarimirì (Salento, Puglia, Italia)
Tra l’autunno del 1997 e l’inverno del 1998 prende corpo il progetto Mascarimirì. Claudio ‘Cavallo’ Giagnotti e Cosimo Giagnotti (fratelli di origine Rom) decidono di lasciare l’esperienza di Terra de Menzu, una delle prime formazioni che, all’inizio degli anni ’90, hanno contribuito alla rinascita della musica tradizionale salentina. Dal 1999 al 2003 il progetto musicale si consolida e matura. A Claudio ‘Cavallo’ si affiancano Vito Giannone, al mandolino, e il bassista Beppe Branca, il cui ingresso segnerà la vera svolta verso la Tradinnovazione, introducendo nei groove di pizzica pizzica la linea di basso. “Punk-Dub Tarantolato Salentino” è la definizione usata per sottolineare la sperimentazione del gruppo, che innesta al patrimonio tradizionale tecniche fino ad allora estranee alle sonorità della musica tradizionale. Dopo l'uscita di Beppe Branca, sulla strada da lui aperta si è inserito nel gruppo il giovanissimo Alessio Amato che da otto anni continua ad alimentare e a miscelare la spinta verso sonorità elettroniche. Con sei album in studio all’attivo e un’attività concertistica di primo livello, il gruppo di Muro Leccese oggi rappresenta il punto più innovativo dei gruppi di Pizzica Pizzica Salentina.

Leggi tutto...

Planet Funk

 28 Maggio 2017 - Piazza Prefettura, Potenza

planet funk 217062 1

 

Band nata dalla fusione della vecchia formazione dei Souled Out (Alessandro Sommella, GiGi Canu e Sergio Della Monica), nota nei primi anni novanta per il successo internazionale dell’album omonimo, registrato presso gli studi londinesi della Sony, e del singolo Shine on, prima pubblicazione internazionale della storia della casa discografica Sony in Italia, e dei Kamasutra, ovvero Marco Baroni e Alex Neri. Planet Funk era il titolo di un brano realizzato dallo stesso Alex Neri. In precedenza il trio Sommella, Canu e Della Monica aveva prodotto diversi brani all’estero, con ottimi riscontri commerciali. Uno di questi si intitolava Stuck on love ed era cantato da Dee Lewis. Il brano fu uno dei maggiori successi radiofonici e in pista da ballo, negli anni 80. I Planet Funk hanno raggiunto il grande successo nel 2002 con l’album Non Zero Sumness, che conteneva i singoli Chase The Sun, Inside All The People, The Switch, Paraffin.

planet funk1

Il successo è stato coronato dagli Italian Music Awards e dall’assegnazione del disco d’oro per le vendite dell’album, prodotto in due versioni, Non zero sumness e Non zero sumness plus one. Quest’ultimo contiene un pezzo (one step closer) realizzato in collaborazione con i Simple Minds, ma più che altro è una versione vocale della prima traccia dell’album, Where Is The Max.

Il team dei Planet Funk è stato convocato anche da altre band internazionali per remixare alcuni brani del loro repertorio. L’album The illogical consequence è stato preceduto, nel 2005, dal singolo Stop me, colonna sonora dello spot televisivo della Coca Cola. Nell’autunno 2006 esce il loro terzo album, Static. Il brano di maggior successo della band è probabilmente il singolo “Who said” dove a cantare è Dan Black, leader dei The Servant. All’inizio del 2009 esce il nuovo singolo del gruppo, intitolato Lemonade, che vede un ritorno al sound che ha dato successo e fama al gruppo, ovvero quel giusto mix di elettronica e rock. Il loro studio di registrazione personale si trova a Napoli, nel quartiere Posillipo.

Leggi tutto...

Planet Funk

 28 Maggio 2017 - Piazza Prefettura, Potenza

planet funk 217062 1

Band nata dalla fusione della vecchia formazione dei Souled Out (Alessandro Sommella, GiGi Canu e Sergio Della Monica), nota nei primi anni novanta per il successo internazionale dell’album omonimo, registrato presso gli studi londinesi della Sony, e del singolo Shine on, prima pubblicazione internazionale della storia della casa discografica Sony in Italia, e dei Kamasutra, ovvero Marco Baroni e Alex Neri. Planet Funk era il titolo di un brano realizzato dallo stesso Alex Neri. In precedenza il trio Sommella, Canu e Della Monica aveva prodotto diversi brani all’estero, con ottimi riscontri commerciali. Uno di questi si intitolava Stuck on love ed era cantato da Dee Lewis. Il brano fu uno dei maggiori successi radiofonici e in pista da ballo, negli anni 80. I Planet Funk hanno raggiunto il grande successo nel 2002 con l’album Non Zero Sumness, che conteneva i singoli Chase The Sun, Inside All The People, The Switch, Paraffin.

planet funk1

Il successo è stato coronato dagli Italian Music Awards e dall’assegnazione del disco d’oro per le vendite dell’album, prodotto in due versioni, Non zero sumness e Non zero sumness plus one. Quest’ultimo contiene un pezzo (one step closer) realizzato in collaborazione con i Simple Minds, ma più che altro è una versione vocale della prima traccia dell’album, Where Is The Max.

Il team dei Planet Funk è stato convocato anche da altre band internazionali per remixare alcuni brani del loro repertorio. L’album The illogical consequence è stato preceduto, nel 2005, dal singolo Stop me, colonna sonora dello spot televisivo della Coca Cola. Nell’autunno 2006 esce il loro terzo album, Static. Il brano di maggior successo della band è probabilmente il singolo “Who said” dove a cantare è Dan Black, leader dei The Servant. All’inizio del 2009 esce il nuovo singolo del gruppo, intitolato Lemonade, che vede un ritorno al sound che ha dato successo e fama al gruppo, ovvero quel giusto mix di elettronica e rock. Il loro studio di registrazione personale si trova a Napoli, nel quartiere Posillipo.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Eventi

  • La Cantina del Portatore
  • A San Gerardo stai con noi
  • IX Memorial Gigi & Eddy
  • XIII Memorial C. Lauria
  • Portatore d'Oro
  • E'WiVA LA VILLA

Utilizziamo i cookie sul nostro sito. Proseguendo in questo sito ne autorizzi il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information